Un' elegia per la pace

di Lorenzo Broccone e Lavinia Moscarelli

Recondita armonia di bellezze diverse!, inizia ad intonare il solista e il pomeriggio del 22 febbraio si colora sulle note di una musica a noi nota.

Per parlare di pace la Camera dei Deputati ha ospitato il concerto “L’Elegia per la Pace”, a cui hanno partecipato studenti liceali in rappresentanza del Mameli e dell’Azzarita, accompagnati dalla dirigente scolastica Maria Urso e dalla vicepreside Annamaria Sergio.

Il concerto è stato organizzato in occasione dell’anniversario dello scoppio del conflitto in Ucraina e i cantanti, diretti dal maestro d’orchestra Ihor Chernetskyi, hanno eseguito liriche Ucraine e brani tratti da opere di Giacomo Puccini.

L’evento si è aperto con la sempre commovente esecuzione dell’Inno di Mameli, seguito dal discorso d’apertura tenuto dal Presidente della Camera Lorenzo Fontana, nel corso del quale è stata fatta menzione dei bambini ucraini, prime vittime del conflitto, ed è stata ribadita la necessità di trovare un accordo di pace tra Ucraina e Russia. Il concerto, durato all’incirca un’ora e mezza, è stato particolarmente emozionante: cantanti bravissimi, musicisti impeccabili nelle loro esecuzioni e un programma musicale curato nei minimi dettagli. L’accostamento di opere italiane e ucraine ha ben evidenziato un tema molto sentito in questo momento storico: Fare la pace; ci insegnano molto presto a fare la pace da bambini e sembra così assurdo che un gesto semplice, diventi invece tanto difficile una volta diventati “grandi”.

Elegia pace 1

Elegia pace 2