circ. 263 Didattica a Distanza - lezioni in streaming e netiquette

Stampa Email

circ. 263

Alle famiglie

Agli studenti

Ai docenti

Al DSGA

Al personale ATA

Al SITO

 

 

Oggetto: didattica a distanza - lezioni in streaming e netiquette

 

 

Si comunica che, visto il perdurare della sospensione dell’attività didattica in presenza,   a partire da lunedì 30 marzo 2020 inizieranno le lezioni in streaming per tutte le discipline e che il nuovo orario delle lezioni verrà comunicato dai docenti sul registro elettronico.

Questo al fine di consentire agli studenti di avere un piano di lavoro ben definito e ripartito tra le diverse discipline, permetterà inoltre, per  quanto possibile, quel rapporto indispensabile tra docente e discente che va oltre la mera trasmissione di conoscenze.

Il cammino educativo di una persona, infatti, non è mai un evento solitario, ma una esperienza relazionale con  gli altri, un incontro tra soggetti che favorisce il processo di apprendimento. 

Per evitare che gli studenti restino troppo a lungo connessi in modo continuativo, si è deciso di far fruire la metà dell’orario in modalità sincrona(streaming) e l’altra metà in modalità asincrona, proponendo videolezioni, materiali da analizzare, approfondimenti, letture etc.

Durante le lezioni in streaming gli alunni avranno, inoltre, modo di porre domande, di chiedere chiarimenti e approfondimenti, proprio come farebbero in classe.

Tutti gli studenti sono invitati alla massima partecipazione e si ricorda che i docenti riporteranno le “non presenze" nel RE - sezione Registro dei voti - commento pubblico.

Nella speranza che l’interazione con gli alunni e la collaborazione con le famiglie, nell’esperienza emergenziale della didattica a distanza, possano proseguire proficuamente nell’interesse della formazione e dell’inclusione di tutti i nostri ragazzi.

Per  garantire a una corretta fruizione del diritto allo studio le famiglie dovranno vigilare il più possibile i propri figli riguardo l’utilizzo scorretto di strumenti informatici e per evitare di farli incorrere in sanzioni disciplinari e/o penali considerando che, per le piattaforme di videoconferenze aperte al pubblico, si applica la stessa giurisprudenza consolidata in materia di social network. Si ricorda che i docenti delle scuole sono pubblici ufficiali.

Si raccomanda ancora, a studenti e famiglie, di accedere giornalmente al RE per visionare eventuali annotazione dei docenti (che in molti casi non sono spuntate) e di seguire, per quanto possibile, le attività scolastiche dei ragazzi, anche dal punto di vista della netiquette di seguito pubblicata.

 

 

 

NETIQUETTE delle lezioni in streaming

 

(approvata dal Consiglio di Istituto nella seduta del 26 marzo 2020)

 

E' fatto divieto agli studenti di diffusione e registrazione dei contenuti (salvo deroghe concesse dai docenti) delle lezioni. Il docente può motivatamente registrare la parte di lezione riservata alla propria spiegazione, al fine di farne eventuale riutilizzo. Non è autorizzato a registrare eventuali verifiche o altre situazioni sensibili.

Si informano gli studenti e le famiglie che i dati forniti in esecuzione della modalità della DaD sono trattati unicamente per tale finalità didattica e conformemente alle norme in materia di privacy.

La  diffusione di filmati, foto, immagini, audio, scritti che ledono la riservatezza, la dignità e la privacy delle persone è vietata e può far incorrere l’autore della divulgazione in sanzioni disciplinari, pecuniarie o perfino penali, non soltanto quando avvenga senza il consenso della persona interessata, o senza il concorso delle altre circostanze espressamente previste come idonee ad escludere la tutela del diritto alla riservatezza, anche quando, pur ricorrendo quel consenso o quelle circostanze, sia tale da arrecare pregiudizio all’onore, alla reputazione o a il decoro della persona medesima.

Gli studenti, inoltre, devono durante le lezioni in streaming:

  • verificare le modalità di accesso alle lezioni che vengono comunicate tramite registro elettronico;
  • collegarsi puntualmente cinque minuti prima dell’orario previsto per la video lezione per evitare che l’ingresso nella classe virtuale disturbi la lezione in corso e tenere in vista le istruzioni per accedere alla lezione fornite dall’insegnante;
  • avere la telecamera accesa all'inizio della lezione per essere identificati dai docenti;
  • inserire il proprio cognome e nome (non diminutivo, non nickname, o altro) per essere riconosciuto durante tutta la durata della lezione;
  • non diffondere i link delle lezioni ad estranei;
  • avere un comportamento corretto nell'aula "virtuale" ed un abbigliamento consono alla lezione;
  • essere in un luogo tranquillo da solo, a tutela di sé e del gruppo classe; eccetto situazioni particolari che vanno comunicate al docente all'inizio della lezione;
  • non far partecipare alle video lezioni soggetti terzi;
  • non fare scherzi ai compagni ( es. far uscire un compagno dalla lezione virtuale,etc);
  • non fare scritte non autorizzate nella lavagna condivisa, etc;
  • partecipare in modo attivo alle lezioni ma rispettare il proprio turno per poter parlare utilizzando le funzionalità delle piattaforme per chiedere la parola.

 

Sanzioni

Le sanzioni per gli studenti possono andare dalla nota disciplinare, sospensione fino alla espulsione o insufficienza in condotta e possono determinare anche la non promozione.

Quanto sopra in riferimento al regolamento di disciplina attualmente in vigore.

 

Roma, 26 marzo 2020

                                                                                IL DIRIGENTE SCOLASTICO

                                                                       Roberto Gueli

                                                                                          Firma autografa omessa ai sensi dell’art. 3 c.2 del DL 39/93

Istituto di Istruzione Superiore Tommaso Salvini
Via Salvini, 24 - 00197 Roma
Codice Fiscale: 97197430586
Codice iPA: istsc_RMIS03200G
Codice Univoco Ufficio: UF0ME6
Dichiarazione di accessibilità

Telefono Via Salvini: 06.12.11.24.805
Telefono Via Micheli: 06.12.11.24.825
Telefono Via Caposile: 06.12.11.22.985
RMIS03200G@istruzione.it
RMIS03200G@pec.istruzione.it